La storia del calcio

La storia del calcio
Il calcio si è giocato per la prima volta in Egitto, come parte di un rito di fertilità, durante il III Secolo prima di Cristo. La palla di pelle è stato inventato dai cinesi nel quarto Secolo prima di Cristo. Il cinese riempito queste palline con le scrofe. Questa è sorto quando uno dei cinque grandi sovrani della Cina nell’antichità, Fu-Hi, appassionato inventore, apelmasó radici più difficile formare una massa sferica che rivestito con pezzi di cuoio. Aveva appena inventato la palla. La prima cosa che hai fatto è stato semplicemente giocando a passare di mano in mano. Non utilizzato in campionato.

Si potrebbe anche dire che i nativi delle isole Filippine e ha dato luogo a calcio, attraverso il sikaran, prodotto nella giungla delle filippine, una palla di secchi fibre di varie erbe, che consisteva di calciare la palla per non toccare il pavimento e usava le mani per l’equilibrio del corpo, ma questo è diventato un arte marziale di combattimento, il combattimento con le gambe, con i loro tre tecniche laterale colpi, che di calcio non hanno quel tipo di lotta di aggressione fisica, solo per la sua applicazione storica, e ‘ utilizzabile solo una parte di questa arte marziale filippina, in quanto si riferisce solo al gioco.

Batú

batu
Anche che in America pre-colombiana, aztechi, maya, già conocián il gioco della palla giocare con la palla, made in genere mat e giocare nei tribunali, così anche i tainos, caraibi, come la maggior parte dell’isola di Puerto Rico, parte di Hispaniola e Cuba, un gioco chiamato batú, entrambe le civiltà sono state due squadre, anche se il batú ha anche molto a che fare con l’arte marziale filippina sikaran, anche se lo sport di taino origine dato solo un contributo importante per il calcio, in termini di rapporti storici.

Nel Medioevo c’erano molti signori ossessionato con i giochi con la palla tra di loro riccardo cuor di Leone, che è venuto a proporre per il leader musulmano Saladino, che dirimieran i loro problemi sulla proprietà di Gerusalemme con una partita di pallone. Gli Indù, persiani ed egiziani adottato questo elemento per i loro giochi, il loro uso in una sorta di pallamano o di pallamano. Quando si tratta di Grecia, è chiamato esfaira (sfera). I romani iniziano a chiamare con il nome di “stack” che con il tempo sarebbe diventata la pilotta, evolvendo il termine per l’attuale nome. I greci e i romani praticato calcio, e questi ultimi sono stati portati alle isole britanniche. Il gioco è diventato uno sport nazionale in lingua inglese, e agli inizi del XIX Secolo, ha dato luogo a rugby. Il calcio moderno ha avuto la sua origine in Inghilterra nel XIX Secolo. Ma la sua nascita è molto precedente, come i giochi di palla giocata con i piedi è giocato in numerosi popoli dell’antichità. Il ribattezzandolo harpastum romano è l’antecedente del calcio moderno, ed è stato ispirato da una commedia greca che ha usato una vescica di bue come una palla. I romani, al tempo dell’impero, ha portato alla Britannia, questo gioco, dove -secondo i dati leggendario praticato un tipo di calcio nativo.Durante il Medioevo, il calcio è stato vietato per la sua natura violenta, e solo nel 1848, è apparso il Primo Regolamento di Cambridge, destinata a unificare le diverse regole che sono state utilizzate. Nel 1863, ha creato nuove regole e il calcio è stato separato definitivamente dal rugby. Nel 1885 Associazione di inglese supporta la professionalizzazione dello sport.

Il 21 maggio 1904 fu fondata la FIFA (Federazione Internazionale di Calcio) e per la prima volta, stabiliscono le regole del mondo. Nel 1928, la FIFA ha deciso di creare una concorrenza globale delle squadre nazionali, e d’accordo che si terrà in Uruguay nel 1930, che a quel tempo era il campione olimpico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *